Basset Blue De Gascogne

Basset Blue De Gascogne
Classificazione FCI – n° 35
Gruppo6 segugi, Cani per pista di sangue e Razze affini
Sezione1.3 Segugi di piccola taglia,con prova di lavoro
Standard n.N° 35 / 02.02.1998
OrigineFrancia
Nome originaleBasset Blue De Gascogne
UtlizzazioneCane utilizzato perla caccia a tiro, talvolta all’inseguimento, sia da solo che in muta. Preferisce cacciare il coniglio e la lepre.

STORIA

La razza rinacque, alla fine del 19° secolo, dietro l’impulso di alcuni cacciatori dell’Ovest. Da allora la sua evoluzione è stata costante, tanto sul piano del necessario miglioramento morfologico che su quello del mantenimento delle sue qualità di cane detto “del Mezzogiorno”.

PROPORZIONI IMPORTANTI

  • Altezza al garrese/ lunghezza del tronco = circa 5 / 8
  • Altezza del torace/ altezza al garrese = circa 2 / 3

COMPORTAMENTO-CARATTERE

Ha un fiuto molto fine. Attivo, lesto e molto vivace. Diligente nel suo stile di caccia; dotato di bella voce da urlatore. Lavora perfettamente in muta. Cane affettuoso e gaio; sente il bisogno di divertirsi

ASPETTO GENERALE

Bassetto molto tipico, che rivela la grande razza dalla quale è uscito; abbastanza corpulento, ma tuttavia non troppo pesante.

Testa

Regione del cranio

    • Cranio : Visto dal davanti, leggermente bombato e non troppo ampio; l’occipite è marcato; visto dall’alto, la parte posteriore del cranio ha la forma ovale. La fronte è piena.
    • Stop : Appena segnato

Regione del muso

    • Tartufo : Nero, largo; narici ben aperte.
    • Muso : Stessa lunghezza del cranio; forte, canna nasale leggermente montonina
    • Labbra : Pendenti, che ricoprono bene la mascella inferiore; danno alla parte anteriore del muso un profilo quadrato. L’angolo della bocca è ben marcato senza essere ricadente.
    • Mascelle/Denti : Chiusura a forbice. incisivi inseriti perpendicolarmente nelle mascelle
    • Guance : Asciutte; la pelle può formare una o due pieghe
    • Occhi : Ovali, sembrano inseriti profondamente; marroni. Espressione dolce, un po’ triste.
    • Orecchi : Caratteristica della razza; sono fini, arrotolati in dentro, terminanti a punta e devono almeno sorpassare l’estremità del tartufo. Stretti all’inserzione, che è ben sotto la linea dell’occhio

Collo

Piuttosto lungo, un po’arcuato; giogaia sviluppata senza eccesso

Corpo

    • Dorso : Lungo, ben fermo
    • Rene : Corto, ben saldato, talvolta arcuato
    • Groppa : Leggermente obliqua
    • Torace : Spazioso, ben sviluppato in lunghezza; scende sotto il livello del gomito. Lo sterno è piuttosto prominente sul davanti e ben disteso verso il posteriore. Le costole sono ben cerchiate
    • Fianco: Piuttosto profondo

Coda

Forte inserzione; portata a sciabola; talvolta ci potrebbe essere qualche pelo più lungo e duro, leggermente sollevato (come spighe di grano) verso la punta. A riposo, la punta deve proprio arrivare al terreno.

Arti

Arti anteriori

    • Aspetto generale : Arti forti; una leggera torsione può essere tollerata fino alla semi-torsione (arti semi-torti)
    • Spalle : Muscolosa, senza pesantezza, e obliqua
    • Gomito: Molto aderente al corpo

Arti posteriori

    • Aspetto generale : Da dietro, una linea verticale partendo dalla punta della natica, passa nel mezzo della gamba, del garretto, del metatarso e del piede
    • Coscia : Lunga e muscolosa
    • Garretto: Largo, leggermente angolato; piuttosto disceso
    • Metatarso: Corto e forte
    • Piedi posteriori : Di un ovale leggermente allungato; dita asciutte e serrate. Cuscinetti e unghie nere

Andatura

Regolare e piuttosto facile

Pelle

Non troppo fine, elastica. Nera o fortemente macchiettata con macchie nere, mai interamente bianca. Mucose nere.

Mantello

    • Pelo : Corto, di media grossezza; fitto
    • Colore : Interamente moschettato (nero e bianco) dando un effetto di blu-ardesia; marcato o meno con macchie nere più o meno estese. Due macchie nere sono generalmente piazzate su ognuno dei due lati della testa, ricoprendo gli orecchi, circondando gli occhi e terminando alle guance. Non si incontrano sulla sommità del cranio; lasciano un intervallo bianco in
      mezzo al quale si trova spesso un piccola macchia nera ovale, tipica della razza. Due focature, di un fulvo più o meno carico sono sopra gli archi sopraccigliari, dando l’effetto ”quattr’occhi.” Si trovano pure tracce di focature sulle guance, labbra, faccia interna degli orecchi, sugli arti e sotto la coda.

Taglia e peso

Altezza al garrese

Maschi da 34 a 38 cm
Femmine  da 34 a 38 cm

DIFETTI

Qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerato come difetto e la severità con cui questo difetto va penalizzato deve essere proporzionata alla sua gravità

Testa

  • Cranio troppo largo e piatto
  • Occhio rotondo, globoso
  • Orecchio attaccato alto, largo, spesso, rotondo

Collo

  • Collo corto

Tronco

  • Lungo, linea superiore molle, mancanza di sostanza
  • Appendice xifoidea rientrante
  • Costole piatte

Coda

  • Coda deviata

Arti interiori

  • Spalla diritta
  • Gomiti in fuori,
  • Metacarpi vaccini, arti arrembati
  • Piedi molli

Arti posteriori

  • Garretti chiusi o troppo aperti se visti da dietro

Pelo

  • Raso e fine

Mantello

  • Focature troppo pallide

Comportamento

  • Soggetto timoroso

Difetti eliminatori

    • Soggetto pauroso o aggressivo
    • Malformazioni anatomiche gravi
    • Tara invalidante riscontrabile
    • Mancanza di tipo
    • Enognatismo, prognatismo
    • Occhio chiaro
    • Corpo troppo lungo
    • Deformazione delle costole, assenza di appendice xifoidea
    • Anteriori torti
    • Qualsiasi altro mantello diverso da quello voluto dallo standard

N.B.

    • I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali completamente discesi nello scroto.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*