GRAND ANGLO FRANCAIS BLANC ET NOIR

GRAND ANGLO FRANCAIS BLANC ET NOIR
Classificazione FCI – n° 323
Gruppo6 – Segugi, cani per pista di sangue e razze affini
Sezione1.1 Segugi di grande taglia con prova di lavoro
Standard n. N° 323 / 12.01.2009
Origine Francia
UtlizzazioneSegugio

STORIA

trae le sue origini dal “Bâtard AngloSaintongeois”, tipo apparso nella metà del XIX° secolo, e che era risultato dall’incrocio fra il cane di Saintonge e il Fox Hound. Ora la razza conta 2000 cani, con nascite di circa 200 soggetti all’anno. Costituisce le mute di una ventina di equipaggi per la caccia al capriolo e quella di un equipaggio per la caccia al cervo.
Il testo del 2007 è stato redatto da M. Pierre Astié, presidente del “Club du chien d’ordre“ e dal suo Consiglio, con la collaborazione di M. Raymond Triquet.

COMPORTAMENTO-CARATTERE

Grande cane abbastanza potente, resistente e robusto, con una forte ossatura che richiama bene la sua origine gascon saintongeoise

PROPORZIONI IMPORTANTI

  • Muso un po’ meno lungo del cranio
  • Lunghezza del corpo, dalla punta della spalla alla punta della natica, uguale all’altezza al garrese

COMPORTAMENTO – CARATTERE

Eccelle nella caccia al cervo e al capriolo praticata in territori fitti di vegetazione o umidi. Cane amichevole, attaccato all’uomo; facile da gestire.

ASPETTO GENERALE

Testa

Forte, piuttosto corta con linee cranio-facciali parallele

Regione del cranio

    • Cranio : Piuttosto piatto e largo, con cresta occipitale appena marcata. Arcate sopraccigliari sporgenti 
    • Stop : Ben marcato 

Regione del muso

    • Tartufo : Nero, sviluppato e piuttosto rilevato. Narici ben aperte
    • Muso : Diritto e un un po’ meno lungo del cranio 
    • Labbra : Quadratura accentuata delle labbra, viste di lato; il labbro superiore ricopre bene il labbro inferiore.
    • Occhi : Marroni, abbastanza infossati, ma senza esagerazione.
      Le palpebre sono ben aderenti al globo oculare.
    • Orecchi : Attaccati abbastanza larghi a livello della linea degli occhi; abbastanza piatti all’inserzione, si rigirano verso l’’estremità. Orecchi di media lunghezza. Se tirati in avanti, arrivano al massimo due dita prima della base del tartufo. Terminano piuttosto appuntiti

Collo

Forte, piuttosto corto; tollerata una leggera giogaia 

Corpo

    •  
    • Dorso : Diritto e ben sostenuto
    • Rene : Abbastanza largo, e piuttosto corto
    • Groppa : Leggermente obliqua; anche abbastanza larghe
    • Fianco : Ben pieno
    • Torace : Largo e disceso fino alla punta del gomito
    • Costole : Mediamente arrotondate

Coda

Forte alla radice, termina con una punta fine, lunga e diritta; quando il soggetto è in movimento è portata al di sopra della linea dorsale, ma senza levarsi in verticale.

Arti

Arti anteriori

    • Aspetto generale : Paralleli all’asse mediano del corpo; più rotondi che piatti 
    • Spalle : Lunghe e ben muscolose
    • Gomiti : Ben aderenti 
    • Avambraccio : Diritto
    • Metacarpo : Leggerissimanete inclinato, se visto di lato
    • Piedi : Grossi e grandi, piuttosto rotondi

Arti posteriori

    • Aspetto generale : Paralleli, se visti dal dietro 
    • Cosce : Ben discese, muscolose, senza essere troppo rotonde
    • Garretti : Forti, ben discesi e leggermente angolati
    • Piedi : Grossi e grandi, piuttosto rotondi

Andatura

Sciolta. Andatura preferita: galoppo agile e allungato

Pelle

Bianca sotto il pelo bianco, nera sotto il pelo nero, con talvolta delle chiazze al ventre e nella parte interna delle cosce color blu più o meno scuro

Mantanello

    • Pelo : Raso ma abbastanza forte e fitto
    • Colore : 

Obbligatoriamente bianco e nero, con grande gualdrappa e macchie nere più o meno estese; può presentare moschettature nere o bluastre, o anche piccole macchie color fuoco, ma queste ultime unicamente sugli arti. Una focatura pallida sopra gli occhi, come pure una focatura pallida alle guance, sotto gli occhi, sotto gli orecchi e all’inserzione della coda. E’ frequente, sulla coscia la “ marque du chevreuil”

Taglia e peso

Altezza al garrese

    • Maschi                da 65 a 72 cm
    • Femmine            da 62 a 68 cm
  • Tolleranza: ± 1 cm.

DIFETTI

Qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerata difetto che verrà penalizzato a seconda della sua gravità e delle conseguenze sulla salute e il benessere del cane

Difetti gravi

    • Eccesso di depigmentazione al tartufo
    • Enognatismo o prognatismo
    • Occhi troppo chiari
    • Orecchi decisamente rigirati, troppo lunghi
    • Eccesso di giogaia
    • Colore nero sulle guance che si prolunga fino alle labbra

Difetti eliminatori

    • Cane aggressivo o pauroso
    • Arti fragili
    • Grave difetto di appiombo
    • Piedi allungati
    • Mantello tricolore

Qualsiasi cane che presenti, in maniera evidente, anomalie d’ordine fisico o comportamentale, sarà squalificato

N.B.

    • I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali completamente discesi nello scroto

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*