Ariegeois

Ariegeois
Classificazione FCI – n° 20
Gruppo6 segugi, Cani per pista di sangue e Razze affini
Sezione1.2 Segugi di media taglia ,con prova di lavoro
Standard n.N° 20 / 03.09.1996
OrigineFrancia
Nome originaleAriegeois
UtlizzazioneCane per la caccia con lo sparo e segugio. La sua taglia media e la sua leggerezza ne fanno un ausiliare prezioso, sia da solo che in muta, capace di muoversi facilmente su terreni difficili. La sua caccia preferita è quella alla lepre; ma è anche utilizzato per l’inseguimento del  capriolo e del cinghiale

STORIA

Cane originario dall’Ariège, risultato da un incrocio fra un segugio del luogo con un “chien d’ordre” (cani che cacciano in muta) che avrebbe potuto essere il Blu di Guascogna o il Gascon Saintongeois. Ha conservato fisicamente i caratteri tipici dei “Chiens d’ordre” ma con meno stile, meno taglia e più leggerezza.

COMPORTAMENTO-CARATTERE

  • Comportamento Date le sue origini, è un cane diligente ma anche un buon stanatore, dando prova di molta iniziativa e intraprendenza. Ha buona voce ed è veloce nell’inseguimento
  • Carattere : Allegro e socievole: facile da addestrare.

ASPETTO GENERALE

Cane leggero, di media taglia, elegante e distinto

Testa

Regione del cranio

    • Cranio : Visto di fronte, leggermente bombato, non troppo largo; occipite poco marcato. Vista da sopra, la parte posteriore del cranio è di forma ogivale poco pronunciata.
    • Stop : Poco pronunciato

Regione del muso

    • Tartufo : Nero, sviluppato, con narici ben aperte
    • Muso : Canna nasale diritta o leggermente montonina, di lunghezza uguale a quella del cranio
    • Labbra : Tese, piuttosto leggere; il labbro superiore deve appena ricoprire la mascella inferiore, senza che dare un profilo appuntito al muso
    • Denti : Chiusura a forbice. Incisivi impiantati perpendicolarmente alla mascella
    • Guance : Asciutte
    • Occhi : Bruni, ben aperti. Palpebre aderenti. Sguardo sveglio
    • Orecchi : Fini, morbidi, rigirati, devono raggiungere l’inizio del tartufo senza superarne l’estremità. L’orecchio è stretto all’attaccatura che è proprio sotto la linea dell’occhio.

Collo

Leggero, piuttosto magro, lungo, senza giogaia

Corpo

    • Dorso : Ben muscoloso e sostenuto
    • Rene : Ben saldato, leggermente arcuato
    • Groppa : Abbastanza orizzontale
    • Torace : Lungo, di media grandezza, scende al livello del gomito
    • Costole : Lunghe, moderatamente arrotondate
    • Fianco : Piatto e leggermente retratto

Coda

Ben inserita, fine all’estremità, arriva alla punta del garretto: Portata gaiamente a sciabola

Arti

Arti anteriori

    • Aspetto generale :Anteriore solido
    • Spalle : Mediamente obliqua, muscolosa senza essere pesante
    • Gomiti : Aderenti
    • Piedi interiore : D’un ovale allungato, “di lepre”; dita asciutte e serrate. Unghie e cuscinetti neri

Arti posteriori

    • Aspetto generale : Posteriore ben proporzionato
    • Coscia :Abbastanza lunga e muscolosa, senza eccesso
    • Garretto : Ben angolato e disceso. Niente speroni

Andatura

Elastica e facile

Pelle

Fine, elastica, non troppo aderente al corpo, ma che non permette si formino giogaia, pieghe o rughe. Mucose nere.

Mantanello

    • Pelo : Corto, fine e fitto
    • Colore :  Bianco a macchie di un nero puro, dai contorni ben delineati; talvolta moschettato. Presenza di focature piuttosto pallide alle guance e sopra gli occhi (quattr’occhi)

Taglia e peso

Altezza al garrese

Maschi da 52 a 58 cm
Femmine da 50 a 56 cm

DIFETTI

Qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerato come difetto che sarà penalizzato a seconda della sua gravità.

Testa

  • Cranio piatto o ad ogiva troppo pronunciata
  • Orecchio troppo piatto, spesso, mal inserito, troppo lungo o troppo corto
  • Profilo troppo quadrato all’estremità del muso
  • Presenza di rughe o di giogaia
  • Presenza di rughe o di giogaia

Tronco

  • Linea superiore non solida
  • Linea superiore non solida
  • Volume eccessivo
  • Coda deviata

Arti

  • Ossatura insufficientemente sviluppata
  • Piede molle
  • Posteriore chiuso (garretti troppo ravvicinati)

Comportamento

  • Soggetto pauroso

Difetti eliminatori

    • Mancanza di tipicità.
    • Mantello diverso da quello richiesto dallo standard
    • Occhio chiaro
    • Grave malformazione anatomica.
    • Tara invalidante riscontrabile
    • Soggetto pauroso o aggressivo.
    • Enognatismo e prognatismo

N.B. 

    • I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali completamente discesi nello scroto

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*