Dandie Dinmont Terrier

Un Dandie Dinmont Terrier è un piccolo cane scozzese della famiglia terrier . La razza ha un corpo molto lungo, gambe corte e un caratteristico pelo sulla testa. Sono amichevoli ma difficili e sono adatti per l’interazione con i bambini più grandi. Non ci sono problemi di salute specifici della razza, ma possono essere colpiti da problemi alla colonna vertebrale a causa del loro corpo allungato e la razza è affetta da cancro del cane ad un tasso superiore alla media. Dandie Dinmont Terrier Dandie Dinmont Terrier 600.jpg Il colore senape del Dandie può essere di qualsiasi tonalità compreso e tra il marrone rossastro e il fulvo. Soprannomi comuni Dandie Hindlee Terrier origine Scozia tratti peso 18–24 libbre (8,2-10,9 kg) altezza 8-28 pollici (20-28 cm) cappotto Rivestito ruvido colore Pepe o senape Durata della vita 11-13 anni Classificazione / standard FCI Terrier di gruppo 3, sezione 2 piccola n. 168 standard AKC terrier standard ANKC Gruppo Terrier standard CKC Gruppo Terrier standard KC (Regno Unito) terrier standard NZKC terrier standard UKC terrier standard Cane domestico ( Canis lupus familiaris ) La razza prende il nome da un personaggio immaginario nel romanzo di Sir Walter Scott , Guy Mannering . Si pensa che questo personaggio, Dandie Dinmont, sia in parte basato su James Davidson, che è accreditato come il creatore della razza moderna. I cani di Davidson discendevano da precedenti famiglie proprietarie di terrier, tra cui gli Allans di Holystone , Northumberland . Ci sono tre club di razza nel Regno Unito che supportano la razza, sebbene sia registrata come razza autoctona vulnerabile dal Kennel Club a causa del suo basso numero di registrazioni di cuccioli all’anno.

Dandie Dinmont Terrier
 

Soprannomi comuniDandie
Hindlee Terrier
OrigineScozia
Tratti
Peso18–24 libbre (8,2-10,9 kg)
Altezza8-28 pollici (20-28 cm)
CappottoRivestito ruvido
ColorePepe o senape
Durata della vita11-13 anni
La razza proviene dai cani utilizzati nel paese di confine tra Scozia e Inghilterra . Durante il 1600 furono utilizzati per la caccia ai tassi e alle lontre .Mentre la loro origine ultima rimane sconosciuta, si pensa che i cani di proprietà degli Allans of Holystone , Northumberland nei primi anni del 1700 siano stati coinvolti nelle loro origini.Questi cani potrebbero essere stati un tipo di Border Terrier , sebbene esistano altre teorie inclusa l’idea che siano un incrocio tra Scottish Terrier e Skye Terrier .Il capo di questa famiglia era Willie “Piper” Allan, nato nella vicina Bellingham . Conservava i cani per la caccia alle lontre.Lord Ravensworth una volta assunse Allan per rimuovere le lontre dallo stagno di Eslington Park . Lord Ravensworth tentò di acquistare uno dei cani di Allan dopo aver rimosso con successo le lontre, che Allan rifiutò.Allan morì il 18 febbraio 1779 e i suoi cani passarono alle cure di suo figlio James. Il figlio di James alla fine ereditò i cani e vendette un cane di nome Old Pepper a Francis Sommer che veniva dalla città di Yetholm sul lato scozzese del confine. Il vecchio Pepper discendeva da uno dei cani di Willie Allan che aveva lavorato il maniero di Lord Ravensworth. 

La razza rimase relativamente sconosciuta al di fuori dei confini fino al 1815 quando fu pubblicato il romanzo di Guy Walter Scott , Guy Mannering . Scott aveva trascorso del tempo nell’area mentre lo sceriffo del Selkirkshire e aveva appreso dell’abilità di questi tipi di terrier specializzati nel lavorare sia la volpe che la lontra. Quando scrisse Guy Mannering , includeva un personaggio di nome Dandie Dinmont che possedeva un certo numero di terrier chiamati Pepper e Mustard, dai colori dei loro cappotti. Il personaggio di Dinmont era in parte basato sull’agricoltore e terrier proprietario della vita reale, James Davidson, che usava anche i termini generici di Pepper e Senape per i suoi cani a seconda del loro mantello. I cani di Davidson provenivano da una varietà di fonti tra cui i cani delle famiglie Allan, Anderson e Faas.Davidson ha documentato il suo allevamento ed è stato accettato come il creatore della razza moderna.

Alcuni incroci con altre razze avvennero a metà del 1800, il che potrebbe aver introdotto il sangue di Bassotto nella razza, sebbene alcuni allevatori mantennero linee di razza pura.La teoria del Bassotto fu introdotta per la prima volta da John Henry Walsh con lo pseudonimo di “Stonehenge” negli anni 1880, e fu negata da molti allevatori di quell’epoca. Verso la metà del 1800, la razza era conosciuta come Dandie Dinmont Terrier e divenne ricercata per la caccia dopo che furono pubblicati gli scritti di Scott. Rimangono l’unica razza di cane ad avere preso il nome da un personaggio immaginario. In questo periodo la razza ebbe un certo coinvolgimento nello sviluppo del Bedlington Terrier .

Il Kennel Club si formò nel 1873 e, presso il Fleece Hotel di Selkirk, Scottish Borders il 17 novembre 1875, fu formato il Dandie Dinmont Terrier Club (DDTC), diventando il terzo club di razza per cani più antico del mondo.Lord Melgund fu il primo presidente della società, mentre E Bradshaw Smith fu il primo vice presidente. Anche gli allevatori Hugh Dalziel e William Stachen furono coinvolti nella formazione del club. Lo standard di razza è stato creato da William Wardlaw Reid, un altro membro fondatore del club, con il quale è stato concordato un anno dopo in un’altra riunione del club.Uno spettacolo di club si tenne per la prima volta a Carlisle nel 1877. Gli spettacoli successivi si tenevano in concomitanza con altri club su base annuale fino al 1928, quando si trasferì al mercato coperto di Carlisle, dove, ad eccezione di durante Durante la seconda guerra mondiale , gli spettacoli continuarono fino al 1982. Gli spettacoli continuarono nella zona generale fino al 2001 quando si trasferirono a sud nel Cheshire e nel Lancashire . 

Il DDTC non è l’unico club di razza nel Regno Unito. Per un certo periodo vennero creati diversi club di razza in Scozia, ma nessuno durò particolarmente a lungo tranne che per la Scottish Dandie Dinmont Terrier Society che si unì al DDTC nel 1929.Oggi, oltre al DDTC, ci sono anche i Southern Dandie Dinmont Terrier Society, e per la Scozia, il Calandonian Dandie Dinmont Club.

La razza è stata registrata per la prima volta con l’ American Kennel Club (AKC) nel 1888. Il Dandie Dinmont Terrier è stato riconosciuto dallo United Kennel Club (UKC) nel 1918. Durante la seconda guerra mondiale molti canili furono dispersi e i cani distrutti, a causa di entrambi la mancanza di cibo causata dal razionamento e quella della forza lavoro. Dopo la guerra, diversi allevamenti aprirono la strada al ristabilimento della razza, inclusi i Bellmead Kennels, situati prima nel Surrey prima di trasferirsi a Old Windsor .Dandies continuò ad essere allevato a Bellmead fino agli inizi degli anni ’90, quando passò nelle mani di Battersea Dogs and Cats Home .

Nel 2006, il Kennel Club ha riconosciuto il Dandie Dinmont Terrier come una delle razze canine più rare originarie delle Isole britanniche, inserendolo in un nuovo elenco di Razze autoctone vulnerabili . Le razze scelte per questo elenco erano quelle originarie del Regno Unito e dell’Irlanda, ma avevano meno di 300 registrazioni di cuccioli all’anno. Un periodo particolarmente basso è stato tra luglio e settembre 2003, quando sono stati registrati solo 21 cuccioli, di cui 18 maschi. Complessivamente quell’anno, solo 90 cuccioli furono registrati nel Regno Unito, rispetto ai 9.823 per il West Highland White Terrier . Inoltre, anche in America i numeri sono scesi a livelli bassi, con l’AKC che ha registrato solo 75 cuccioli nello stesso periodo di tempo.Dopo i lavori dal 2006, i numeri di registrazione di Dandie Dinmont sono leggermente migliorati, con 151 cuccioli registrati al Kennel Club nel 2010, il numero più alto di qualsiasi anno negli ultimi dieci anni. Di altre razze di Terrier nativo, solo gli Skye , Sealyham , Manchester e Glen of Imaal Terrier hanno cifre di registrazione più basse.

Descrizione

La razza ha le gambe corte, con un corpo allungato. Insolitamente tra le razze terrier scozzesi, ha orecchie pendenti.Il collo è muscoloso, essendo stato sviluppato dall’uso della razza contro selvaggina più grande.L’altezza tipica al garrese è di 8-11 pollici (20-28 cm) e possono pesare ovunque tra 18 e 24 libbre (8,2-10,9 kg). 

Mentre il Dandie è generalmente una razza resistente, potrebbe avere problemi a salire le scale.Hanno un mantello setoso che forma un topknot in cima alla testa del cane.Il Dandie Dinmont Terrier ha una forma del corpo simile allo Skye Terrier , ma il cappotto di Skye è più spesso e più lungo.

Il cappotto è disponibile in due gamme di colori, pepe e senape. Il pepe varia dal nero bluastro scuro al grigio argento molto chiaro; la senape può variare dal marrone rossiccio al fulvo, con la testa che sembra essere quasi bianca. Tipicamente, le gambe e i piedi sono di un colore più scuro con il colore più chiaro sul corpo che si fonde lentamente con quello sulle gambe.La profondità del mantello può raggiungere fino a 2 pollici (5,1 cm). Il colore del mantello è di solito impostato quando il cane raggiunge gli otto mesi, ma il Dandie Dinmont Terrier continuerà a maturare fisicamente fino a circa due anni.

temperamento

La razza è dura ma di solito amichevole ed è adatta per i bambini più grandi.È sia un buon compagno che un cane da guardia, ma è tra le più docili delle razze terrier; Di solito sono abbastanza poco esigenti dei loro proprietari.Tuttavia sono noti per la loro capacità di scavare grandi buchi in un breve lasso di tempo.Possono essere addestrati per essere bravi con i gatti, ma non ci si dovrebbe fidare di animali più piccoli come criceti o ratti.Sono descritti come “molto selvaggi”, in quanto sono inclini a sfidare altri animali, tra cui le volpi, e in alcuni casi altri cani.

Salute

A causa del corpo allungato della razza, ci possono essere problemi alla schiena all’interno della razza, in particolare con i dischi intervertebrali nella schiena del cane. Questi dischi possono talvolta scivolare fuori posto, causando ernia del disco spinale . I sintomi dipendono da quale parte della schiena del cane è interessata; Possono includere la paralisi con perdita di controllo della vescica e dell’intestino nei casi peggiori.Poiché è stato compiuto uno sforzo concertato per alleviare anomalie genetiche, non ci sono condizioni particolarmente comuni che colpiscono il Dandie Dinmont Terrier. Tuttavia, problemi minori che interessano la razza possono includere ipotiroidismo , glaucoma primario ad angolo chiuso e sindrome di Cushing . Al fine di combattere il glaucoma nella razza, i club di razza raccomandano ai Dandies di sottoporsi a una procedura chiamata gonioscopia ad intervalli regolari per tutta la vita. Il Dandie ha anche un rischio leggermente più elevato di cancro canino rispetto alla media. L’aspettativa di vita media di un Dandie Dinmont Terrier è di 11-13 anni. 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*