Bayerischer Gebirgsschweisshund

Bayerischer Gebirgsschweisshund
Classificazione FCI – n° 217
Gruppo6 – segugi, Cani per pista di sangue e Razze affini
Sezione2 – Cani per pista di sangue,con prova di lavoro
Standard n.N°217/16.09.1996
OrigineGermania
Nome originaleBayerischer Gebirgsschweisshund
UtlizzazioneSegugio

STORIA

Tutti i limieri e i cani per pista di sangue provengono dai primitivi cani da caccia, i cani da seguita (brachetti). Tutti questi brachetti di pura razza sono, durante la caccia, dotati di bella voce, di prontezza di spirito come pure d’un olfatto finissimo e grande sicurezza sulla traccia della piccola o anche grande selvaggina. In origine, si sceglievano nella muta i brachetti più affidabili e sicuri, e, conducendoli al guinzaglio lungo, si cercava con loro il selvatico ferito durante la caccia. Tra i più calmi e docili di questi brachetti si selezionarono più tardi i limieri (usati solamente sull’usta sana e fredda) e i cani per pista di sangue (usati solo sulla traccia del selvatico ferito e considerati come “limieri ai quali si era guastato il fiuto”). Procedendo a degli incroci con razze geneticamente molto vicine, si ottenne, verso la fine del 18°/inizio del 19° secolo, l’odierno cane per pista di sangue d’Hannover. Dopo la rivoluzione del 1848, cioè dopo lo smantellamento dei grandi territori di caccia, dopo l’abbandono dei vecchi metodi di caccia a favore della caccia alla posta e all’avvicinamento della preda, e dopo il perfezionamento delle armi da fuoco avvenuto in questa epoca, si sentì la necessità di un cane che lavorasse “dopo lo sparo” Ma, più particolarmente nei territori di caccia in montagna, era indispensabile disporre di cani che, benché specializzati nel lavoro al guinzaglio, fossero però resistenti, perseveranti e perspicaci nell’inseguimento dell’animale ferito. In queste regioni, il cane per pista di sangue di Hannover si rivelò troppo pesante. Per ottenere i risultati desiderati sui difficili terreni di montagna, il barone Karg- Bebenburg di Reichenhall selezionò, dopo il 1870, un cane più leggero, distinto, e perfezionato incrociando il cane per pista di sangue di Hannover con brachetti di montagna di color fulvo. Questo cane soppiantò progressivamente le altre razze sui territori di caccia montagnosi, di modo che oggi il cane di pista di sangue di Baviera vi è diventato il compagno classico dei guardiacaccia e dei forestali. Nel 1912 fu creato il “Club del cane da pista di sangue di Baviera” la cui sede era a Monaco. In Germania, questo Club è l’unico accreditato per questa razza.

COMPORTAMENTO-CARATTERE

Calmo ed equilibrato, devoto al suo padrone, riservato con gli estranei. Si ricerca un cane solido, sicuro di sé, senza paura, docile, né timido né aggressivo.

ASPETTO GENERALE

Cane di media taglia, dall’insieme armonioso, piuttosto leggero, molto agile e muscoloso. Il corpo, leggermente più lungo che alto e un po’ più alto sul posteriore, è sostenuto da arti non troppo lunghi. La testa è portata orizzontalmente, o leggermente rialzata, la coda orizzontale o pendente verso il basso.

Testa

Regione del cranio

    • Cranio : Relativamente ampio, appena bombato. Depressione frontale netta. Arcate sopracciliari ben sviluppate; occipite poco marcato
    • Stop : Ben definito

Regione del muso

    • Tartufo : Di buona misura, non troppo ampio. Narici ben aperte. Nero o rosso scuro
    • Muso : Poco carico sotto gli occhi, un po’ più corto del cranio, sufficientemente ampio, non appuntito. Canna nasale leggermente montonina o diritta
    • Labbra : Che ricoprono bene la mascella inferiore, di medio spessore. Commessura ben visibile
    • Mascelle/Denti : Mascelle forti con perfetta, regolare e completa chiusura a forbice, cioè con la faccia posteriore degli incisivi superiori a stretto contatto con la faccia anteriore degli incisivi inferiori, e coi denti impiantati perpendicolarmente alle mascelle. 42 denti sani, secondo la formula, impiantati perpendicolarmente alle mascelle. Ammessa la tenaglia
    • Guance : Solo moderatamente pronunciate
    • Occhi : Limpidi; espressione sveglia. Non troppo larghi o troppo rotondi. Colore marrone scuro o di una tinta un po’ più chiara; palpebre pigmentate che aderiscono bene all’occhio
    • Orecchi : Di una lunghezza un po’ superiore alla media, devono arrivare come minimo al tartufo. Pesanti, attaccati alti, larghi alla base e arrotondati all’estremità, pendono aderenti alla testa, piatti.

Collo

Di media lunghezza e forte; leggera giogaia

Corpo

    • Linea superiore : In leggera salita dal garrese verso il posteriore
    • Garrese : Poco definito. Passaggio senza bruschi salti dal collo al dorso.
    • Dorso : Forte ed elastico
    • Rene : Relativamente corto, ampio, molto muscoloso
    • Groppa : Lunga, e abbastanza orizzontale
    • Torace : Moderatamente ampio, con petto ben sviluppato, cassa toracica di sezione ovale, profonda e lunga, con costole che si estendono bene indietro.
    • Linea inferiore e ventre : Ascende gradualmente verso il posteriore. Il ventre è leggermente retratto

Coda

Di media lunghezza. Arriva al massimo alla punta del garretto. Attaccata alta, portata sull’orizzontale o cadente leggermente inclinata all’indietro

Arti

Arti anteriori

    • Aspetto generale : Visti dal davanti, diritti e paralleli; visti di lato, ben posizionati sotto il corpo. Buone angolazioni
    • Spalla : Scapola ben inclinata all’indietro. Molto muscolosa
    • Braccio : Lungo, con buoni muscoli secchi
    • Gomito : Strettamente aderente al corpo, non rigirato in dentro né in fuori
    • Avambraccio : Asciutto, verticale e diritto. Ossatura forte, molto muscoloso
    • Carpo : Forte
    • Metacarpo : Solo leggermente inclinato in avanti
    • Piedi interiori : A forma di cucchiaio, con dita ben arcuate e chiuse, con cuscinetti sufficientemente spessi, resistenti e ben pigmentati. Al suolo i piedi sono paralleli, in stazione e in movimento non sono deviati in dentro né in fuori. Unghie nere o color corno.

Arti posteriori

    • Aspetto generale : Forte ossatura. Visti da dietro diritti e paralleli. Buone angolazioni
    • Ginocchio : Solido
    • Coscia : Ampia e molto muscolosa
    • Gamba : Relativamente lunga, muscolosa e con tendini in evidenza
    • Garretto : Forte
    • Metatarso : Corto, verticale
    • Piedi posteriori : Come l’anteriore

Andatura

Ricopre molto terreno, con buon allungo dell’anteriore e forte spinta del posteriore. Anteriori e posteriori si muovono diritti in avanti e paralleli all’asse mediano del corpo. Andatura abbastanza elastica

Pelle

Forte, strettamente aderente

Mantanello

    • Pelo : Fitto, piatto e ben adagiato, moderatamente ruvido al tatto, poco brillante.
      Più fine sulla testa e sugli orecchi. Più rude e lungo sul ventre, arti e coda.
    • Colore : Rosso intenso, rosso cervo,marrone rossiccio, fulvo, anche da giallo pallido sino a giallo-biondo; grigio-rossastro simile al mantello invernale dei cervidi, anche carbonato o con piccole macchioline scure. Il colore principale è tendenzialmente più intenso sul dorso. Muso e orecchie scuri. Generalmente, la coda mostra piccole macchioline scure.
      Ammissibile una piccola macchia chiara sul petto.
      Fulvo rosso , fulvo cervo , fulvo scuro (rosso-bruno) , fulvo chiaro (giallo slavato) fino al color fulvo sabbia (biscotto)
      Fulvo grigio come il pelo invernale del cervo, e anche tigrato o macchiettato di nero.
      Sul dorso, il colore di base è generalmente più intenso; muso e orecchi scuri. La coda è generalmente picchiettata di nero. Una piccola macchia chiara sul petto (stella) è ammessa

Taglia e peso

Altezza al garrese

    • Maschi          da 47 a 52 cm
    • Femmine     da 44 a 48 cm

Non c’è tolleranza né in più né in meno né per i Maschi né per le Femmine

DIFETTI

Qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerato come difetto e penalizzato secondo la sua gravità.

Difetti gravi

    • Naso con parti depigmentate
    • Enognatismo o prognatismo poco importante
    • Chiusura parzialmente a tenaglia
    • Palpebre molto rilasciate
    • Linea dorsale molto insellata o cifotica ( di carpa)
    • Cassa toracica molto piatta o a botte
    • Gomiti molto deviati in dentro o in fuori
    • Posteriore molto sopraelevato
    • Arti posteriori molto chiusi, garretti vaccini o cagnoli, sia in stazione che in movimento.
    • Pelo troppo fine o troppo poco fitto
    • Colore del mantello nettamente atipico
    • Colore nero con focature
    • Taglia al di fuori dei limiti indicati

Difetti eliminatori

    • Difetti caratteriali
    • Prognatismo o enognatismo accentuato
    • Arcate degli incisivi deviate
    • Mancanza di denti ( tranne i PM 1)
    • Entropion, ectropion
    • Coda rotta dalla nascita

N.B.

    • I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali completamente discesi nello scroto.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*