Beagle Harrier

Beagle Harrier
Classificazione FCI – n° 290
Gruppo6 – segugi, Cani per pista di sangue e Razze affini
Sezione1.2 – Segugi di taglia media,con prova di lavoro
Standard n.N° 290 / 18.02.1997
OrigineFrancia
Nome originaleBeagle Harrier
UtlizzazioneSegugio

STORIA

I Beagle Harrier sono stati allevati in Francia nel XIX secolo dal barone Gerard, per la caccia al cervo o alla lepre. Il Beagle Harrier potrebbe essere una miscela di due razze, il Beagle e l’Harrier o il punto medio in allevamento tra le due razze. È stato riconosciuto dalla FCI nel 1974

ASPETTO GENERALE

Cane mediolineo, armonioso, equilibrato, distinto, veloce e vigoroso. Il Beagle Harrier è un cane energico e muscolare, molto intelligente si adatta benissimo ad ogni condizione atmosferica ed è un instancabile camminatore. Generalmente buono con i bambini e altri animali, il che lo rende un ottimo animale domestico. Leale e molto determinato, il Beagle Harrier è un cane da caccia, quindi richiede esercizio e molto spazio.

Testa

Di media grandezza

Regione del cranio

    • Cranio : Abbastanza largo e voluminoso. Cresta occipitale appena marcata
    • Stop : Non evidenziato

Regione del muso

    • Tartufo : Sviluppato e nero
    • Muso : Lungo come il cranio. Mai quadrato, ma con un profilo affusolato senza essere appuntito. Canna nasale piuttosto diritta, mai montonina
    • Labbra : Ricoprono la mascella inferiore
    • Occhi : Ben aperti e di colore scuro; espressione franca, vivace e intelligente
    • Orecchi : Piuttosto corti e di media grandezza. Attaccati lungo la linea dell’occhio, sono leggermente arrotondati nella parte mediana e scendono piatti lungo il cranio, per finire in un leggero ovale

Collo

Sciolto, benché ben attaccato alle spalle;, leggermente arcuato, di profilo, nella sua parte superiore.

Corpo

    • Dorso : Corto, ben sostenuto e muscoloso
    • Rene : Forte e muscoloso; può essere leggermente arcuato
    • Torace : Ben disceso ma mai troppo piatto, il che ridurrebbe troppo la cassa toracica. Sterno ben allungato all’indietro. Le false costole, senza essere cilindriche, devono tuttavia essere lunghe e abbastanza cerchiate per formare una casa toracica sufficiente
    • Ventre : Mai troppo rilevato, piuttosto pieno

Arti

Arti anteriori

    • Aspetto generale : Robusti e in perfetto appiombo
    • Spalle : Lunghe, oblique e muscolose
    • Piedi interiori : Né troppo lunghi né troppo allungati, ma ben chiusi, con cuscinetti spessi e duri

Arti posteriori

    • Anche : Ben sciolte, oblique e forti
    • Cosce : Ben discese, tornite e muscolose.
    • Garretti : Vicino al suolo e ben diritti

Andatura

Agile, vivace e sciolta

Mantanello

    • Pelo : Abbastanza folto, non troppo corto ma piatto
    • Colore : Tricolore, (fulvo con gualdrappa nera e bianco) senza dare troppa importanza alla gualdrappa; con focature più o meno vivaci, pallide, o carbonate. Poiché esistono gli Harrier grigi, i tricolori grigi o i bianchigrigi non saranno né squalificati né penalizzati per il loro colore.
  •  

Taglia e peso

Altezza al garrese

 da 45 a 50 cm

DIFETTI

Qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerato come difetto che sarà penalizzato a seconda della sua gravità.

  • Aspetto timoroso, indolente o poco intelligente
  • Testa troppo pesante
  • Stop troppo accentuato
  • Tartufo depigmentato
  • Muso troppo corto e quadrato, troppo appuntito
  • Canna nasale montonina
  • Orecchi rivoltati, che ricordano apporto di sangue francese
  • Enognatismo o prognatismo
  • Piedi piatti o schiacciati
  • Scroto depigmentato

N.B.

    • I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali completamente discesi nello scroto

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*